'the shining path'


REGIONALE 2317, 28.08.2009


il tempo non è affatto un concetto astratto, forse neanche quello che qualcuno chiama un signore distratto.
uno di questi giorni farò un conteggio delle ore passate in treno quest’anno. in treno, attenzione, non in viaggio.

il tempo seduto accanto a me, realtà tangibile, battente e ululante. corre sui binari e sembra aver fretta anche quando ho l’impressione che non passi. 
strana cosa.
attende meno che mai, meno dei tempi che io conosco bene, sia quelli miei personali sia quelli del mio paese. 
perché è così che va, inesorabilmente.

ogni posto ha il suo tempo. dolce, pasticciato, fuggitivo, caldo, come il tè, che nel tempo apre una porta, una breccia, forse perché fatti della stessa natura.


Thievery Corporation_THE SHINING PATH


fuori dal finestrino le balle di fieno somigliano a tronchi di giganti addormentati in mezzo ai girasoli. qui forse il sole c’ è sempre e forse è sempre giallo.


4 commenti:

Ely ha detto...

Il sole giallo... quanti ricordi ho di quel sole che ha dipinto le mie giornate estive, quando ero piccina. Poi così 'giallo' non è mai più tornato. Forse è proprio quel tempo, quell'entità così strana che quando l'ascolti va subito via.. e quando l'ignori invece resta, con aspetto gravoso e serio, che l'ha portato con se? Una carezza ai tuoi pensieri. <3

urs ha detto...

..le carezze arrivano spesso con le parole ;)

gianluca milasi ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=lrA-8yE5irg

urs ha detto...

..c è una qualche poesia..si si..la vedo :)

Posta un commento

Si è verificato un errore nel gadget